martedì 30 luglio 2013

Come scrivere un romanzo e vivere felici (senza pubblicare)! - 6

Persone e personaggi


Micheli è uno scrittore che ha un rapporto molto intimo con i suoi personaggi, per questo è a lui che chiedo d'illuminarmi sull'argomento.
«Per costruire un personaggio che funzioni devi prima di tutto ascoltarlo: sarà lui a dirti chi è e cosa vuole fare.»
Un concetto semplice e allo stesso tempo complesso: un personaggio è ben strutturato quando ha un'identità propria, una coscienza, un codice etico e morale, abitudini, preferenza. Quando ha una vita, insomma.
Se si rispetta questa "vita" il personaggio sarà forte, quasi reale.
«Un buon personaggio deve tendere ad essere persona. Attenzione: tendere senza esserlo mai. Le persone sono spesso troppo complicate e più sono complicate e meno appaiono interessanti. Per capirci: probabilmente anche Harry Potter ha avuto problemi di acne ma farci un capitolo sopra sarebbe stato poco accattivante.»
Un personaggio riuscito quindi è un abile equilibrio tra una creatura narrativa e una persona reale: abbastanza vero da appassionare il lettore e permettergli d'immedesimarsi, non tanto però da arrivare ad annoiarlo.
«Altra cosa importante poi e come presentarli» aggiunge Aschenbach «ricorda quanto detto prima: non descriverlo, raccontalo tramite ciò che è e quello che fa. Se sei bravo sarà il lettore a immaginarlo.»

Fai un esercizio: cerca una persona che conosci e trasformala in un personaggio. Scegli alcune caratteristiche (positive e negative) essenziali e portale sul tuo personaggio, poi fallo vivere in un racconto di 10000 caratteri.


Leggi tutti i post del manuale: Come scrivere un romanzo e vivere felici (senza pubblicare)!


Nessun commento:

Posta un commento